Mese: Novembre 2016

Xiaomi Mi Mix è uno spettacolo: Apple, guarda e impara

Xiaomi Mi Mix è uno spettacolo: Apple, guarda e impara

Xiaomi ha creato Mi Mix, uno smartphone praticamente senza cornici. Un prodotto innovativo, bello a vedersi ed estremamente potente.

 

xia

La cinese Xiaomi ha sformato Mi Mix, un bellissimo smartphone da 6,4 pollici. Al di là delle dimensioni, questo modello si differenzia dalla concorrenza per un corpo ceramico e la quasi totale assenza di cornici: lo schermo copre il 91,3% del dispositivo. Ciò consente al Mi Mix di avere dimensioni simili a uno smartphone da 5,7 pollici.

xiaomi-

l Mi Mix si discosta dalla concorrenza e rappresenta uno scatto in avanti per Xiaomi, un evidente tentativo di giocare al tavolo dei leader del settore, Apple e Samsung. Non a caso è frutto di una partnership con il noto designer francese Philippe Starck e di un lavoro di progettazione di circa 2 anni.

xiaomi

Il Mi Mix tanto bello fuori quanto potente dentro con un processore Qualcomm Snapdragon 821 a 2,35 GHz, 4 GB di memoria LPDDR4e 128 GB di spazio d’archiviazione UFS 2.0. C’è anche un modello chiamato Mi Mix 18K con lo stesso processore, 6 GB di RAM, 256 GB di spazio di archiviazione UFS 2.0 e una finitura in oro 24 carati attorno al sensore d’impronte posteriore e alla videocamera.

xiao

All’interno dello smartphone c’è una batteria da 4400 mAh con supporto Quick Charge 3.0. Non mancano la connettività LTE, Wi-Fi, NFC e l’audio Hi-Fi (192 kHz / 24-bit).

Il design del prodotto ha imposto a Xiaomi di abbandonare il tradizionale sensore di prossimità per un sensore di distanza ultrasonico. Al posto dello speaker tradizionale c’è inoltre una tecnologia chiamata “cantilever piezoelectric ceramic acoustic“. In parole povere questo nuovo sensore irradia le vibrazioni della voce tramite il vetro, permettendo di sentire una chiamata anche senza lo speaker tradizionale.

444

Non manca una fotocamera posteriore con sensore da 16 megapixel e PDAF (Phase Detection Autofocus). La fotocamera frontale da 5 megapixel è posta in un punto diverso dal solito, vicina al fondo dove c’è una piccola parte di cornice. Per questo fotocamera l’azienda si è avvalsa di un sensore personalizzato che è il 50% più piccolo rispetto a un sensore analogo.

6666

Il Mi Mix sarà disponibile dal mese prossimo in Cina a 3499 yuan (516 dollari, 474 euro) nella versione 4 GB / 128 GB mentre costerà 3999 yuan (590 dollari, 542 euro) nella variante “Mix 18K”.

 

L’ora del codice negli Apple Store, corsi gratuiti per tutti

codice-apple-

L’ora del codice negli Apple Store, corsi gratuiti per tutti

Dal 5 all’11 dicembre in tutti gli Apple Store del mondo saranno organizzati workshop gratuiti di 60 minuti dedicati alle basi della programmazione informatica.

 

Per imparare le basi della programmazione informatica con l’ausilio dei turorial di Code.org si potrà approfittare dei nuovi workshop gratuiti “L’Ora del Codice” che si terranno in tutti gli Apple Store del mondo.Le lezioni, anche in Italia, si terranno dal 5 all’11 dicembre, e le iscrizioni sono aperte ufficialmente da oggi. È sufficiente prenotarsi tramite l’app Apple Store, selezionare lo store più vicino e l’orario preferito fra quelli disponibili.

 

APPL

L’obiettivo è quello di “offrire a ogni studente l’opportunità di imparare i principi dell’informatica e della programmazione”. Quest’anno il programma prevede l’introduzione di Swift Playgrounds, la nuova app gratuita per iPad dedicata allo sviluppo di app. I corsi sono aperti a tutti i bambini e ragazzi maggiori di 6 anni.

“L’Ora del Codice’ rappresenta la nostra visione degli Apple Store come luoghi di aggregazione, apprendimento e intrattenimento”, ha dichiarato Angela Ahrendts, Senior Vice President Retail di Apple. “Siamo orgogliosi di introdurre l’app Swift Playgrounds nel programma dei workshop e onorati di collaborare ancora una volta con Code.org a questa iniziativa incredibilmente importante”.

Craig Federighi, Senior Vice President Software Engineering di Apple, ha ricordato che la programmazione è una lingua come tutte le altre: “prima si inizia a impararla, più alte sono le probabilità di successo”.

“L’Ora del Codice” in Swift Playgrounds permetterà a tutti di programmare un evento di scrittura di codice della durata di un’orae, per chi desidera approfondire le conoscenze informatiche sull’iPad, Swift Playgrounds aggiunge un nuovo set di lezioni Learn to Code 3 e una Teacher Guide di riferimento.

Perché scegliere i monitor Dell Ultra HD?

Perché scegliere i monitor Dell Ultra HD?

Tutti i monitor Dell 4K offrono risoluzione Ultra HD su un ampio spazio di visualizzazione in modo da semplificare il multitasking; la possibilità di visualizzare facilmente una maggiore quantità di dati; una risoluzione 3.840 x 2.160: una quantità di informazioni quattro volte superiore rispetto alla risoluzione Full HD; un’elevata densità di pixel per una maggiore nitidezza dei dettagli.

14816-home-monitor-up3216q-381x298

Dell ultrasharp 32 ultra HD 4k con premiercolour UP3216Q

 

  • 31,5 pollici
  • 3.840 x 2.160 a 60 Hz
  • 178° (verticale)/178° (orizzontale)
  • 99,5% adobe RGB, 100% sRGB, 100% REC709 e 87% DCI-P3
  • 1,07 miliardi di colori
  • 6 ms (modalità rapida) Da grigio a grigio
  • 300 cd/m2 (tipica)
  • 1.000:1 (tipico), 2.000.000:1 (dinamico)
  • Inclinazione, rotazione laterale e regolazione dell’altezza
  • Garanzia Premium per gli schermi.
  • VESA (100 mm)
  • Tre anni di servizio di sostituzione avanzato
  • ENERGY STAR, EPEAT Gold, TCO

Il PC da ammirare Progettato per stupire

Sfrutta tutte le funzionalità di un PC desktop, con audio totalmente integrato e un design sottile e moderno con HP Pavilion Wave.

 

Un desktop come questo non si era mai visto. Perché prima d’ora non era mai esistito nulla di paragonabile. Scopri la piena potenza desktop, l’audio completamente integrato e lo stile moderno ed elegante di HP Pavilion Wave. Non guarderai più il tuo PC con gli stessi occhi.

Design triangolare per ottimizzare il layout

Sperimenta un approccio rivoluzionario al desktop computing. Abbiamo riprogettato il tower tradizionale puntando su efficienza ed eleganza. Con una riduzione di volume dell’85% rispetto ai tower convenzionali, HP Pavilion Wave è un vero prodigio di compattezza. Piccolo abbastanza da adattarsi praticamente a qualsiasi spazio, e potente abbastanza da gestire qualsiasi attività.

tesla_ksp2_design_rotation1_57c0072a8198c_1

Scheda madre e componenti termiche

All’interno del design triangolare, troverete un layout ottimizzato. Su un lato si trova la scheda madre, con processore, scheda grafica e SSD.

tesla_ksp2_design_rotation2_57c0075033c40_1

Disco rigido

Su un altro lato del triangolo si trova il disco rigido, per l’archiviazione locale di file, foto, musica e programmi.

tesla_ksp2_design_rotation2_57c0075033c40_1-1

La Guardia di Finanza sequestra 152 siti per streaming

Le Unità speciali della Guardia di finanza di Roma impegnate nell’operazione “Odissea” stanno sequestrando 152 siti internet utilizzati per il downloading e lo streaming.

Le Unità speciali della Guardia di finanza di Roma impegnate nell’operazione “Odissea” stanno sequestrando 152 siti internet utilizzati per il downloading e lo streaming illegale di migliaia di contenuti multimediali tutelati dal diritto di autore.

1430905665-blogger-336371-1280

 

Il provvedimento è stato disposto dall’autorità giudiziaria capitolina che ha confermato le ipotesi di reato ipotizzate a conclusione di una vasta indagine, che ha permesso di accertare come piattaforme illegali mettessero a disposizione degli utenti film, anche di prima visione, ed eventi sportivi nazionali ed internazionali, che risultano aver avuto svariati milioni di accessi. I domini denunciati – spiegano gli investigatori – si avvalgono della cosiddetta ’esterovestizionè: in pratica, attraverso servizi di anonimizzazione si presentano come localizzati in territorio extranazionale. Per limitare e contrastare il fenomeno, il Gip ha emesso decreto di sequestro preventivo, disponendo nell’immediato il blocco, mediante oscuramento dall’Italia, dell’accesso ai siti in questione. Sessantanove i provider interessati. Secondo recenti stime, i danni provocati dallo streaming e dal downloading illegali sarebbero superiori ai 3 miliardi di euro l’anno, di cui la metà relativamente ai soli settori cinematografico e musicale. Un cittadino italiano su 3 avrebbe accesso a contenuti audiovisivi non originali, con un danno quantificabile in 500 milioni di euro per il settore.